Forse non essenzialmente io, ma io

La mia foto
Bologna (itinerante), Bo, Italy
Nato a Taranto il 6 maggio nel segno del Toro. Il Giallo del collettivo Shingo Tamai, cialtrone poliedrico, dilettante eclettico, onnivoro relazionale, sempre in cerca di piaceri, di vezzi, di spunti e di guerre perse in partenza. L'idea di comparire in questi termini sulla rete è nata da un brainstorming con un amico, Leonardo Chiantini, qualunque fortuna possa avere il suo primo "quaderno di appunti" virtuale, è a lui che vanno i suoi ringraziamenti.
Benvenuti e buona lettura.
Ps. Aggiungetemi su Facebook e, con lo pseudonimo andrelebrogge, su Twitter

domenica 2 ottobre 2011

Marta sui tubi live (30 Settembre 2011)

Per chiudere la mia settimana in bellezza mi son detto: "vediamo quegli sciagurati dei Marta che combinano!" e così, essendo il pensiero prossimo all'azione (per lo meno lo è stato in questo caso), mi son prima fatto accompagnare da Trenitalia a Milano, quindi da lì a Como ci son arrivato in macchina, con mio sommo gaudio.

L'organizzazione perfetta di Auto Rock produzioni (del cui gruppo ho avuto il piacere di conoscere Leo) prevedeva la divisione dell'evento in due parti: una acustica ospitata nel tardo pomeriggio dalla Feltrinelli; l'altra un concerto dal vivo con i cinque componenti al completo sul lago di Como accanto allo splendore maestoso del Tempio Voltiano, giusto per sottolineare quanto ganza fosse la location (detesto usare gli inglesismi), aperta dagli artisti di Parada Par Tücc, la manifestazione di arte e solidarietà che si svolge a Como nei mesi primaverili.


Lo so che vi aspettereste una delle mie recensioni sulla serata, ma non sarei in grado di potermi ripetere per una quarta volta senza risultare superfluo (potete trovare ciò che cercate qui, un'anticchia qui e poi anche qui). 
Però la bellezza della parte acustica è stata tale che davvero non posso esimermi dal parlarne e poi la mia favolosa fotografa, che quando riprende soffre di un "vago" stato di ubriachezza (ma come sempre è più che indispensabile) mi ha rimpinzato di video (alcuni dei quali non li vedrete mai perché sssono i miei tesssssori) il primo, Stitichezza cronica, l'avete già visto quassù, il secondo invece è quello di Post (direttamente dall'album d'esordio del gruppo), canzone che sento particolarmente mia. 


Tutto questo mentre in formazione ridotta (Gulino, Pipitone e Boschi, i soli presenti alla sessione pomeridiana) se la ghignavano rispondendo alle domande del preciso quanto piacevole Alessio Brunialti, giornalista e introduttore di questo preserale feltrinelliano, e a quelle del pubblico come sempre assai numeroso e ridancianamente partecipe.
Ciò che secondo me rende questi ragazzi davvero straordinarii non è solo la loro musica, ma il loro modo di approcciarsi alla musica, al pubblico, all'entusiasmo artistico. E' questo che davvero me li fa amare, che mi spinge a seguirli con tanta insistente ammirazione.
A presto e buon ascolto!

Ps. Se notate la locandina dell'evento presenta una firma in corrispondenza della fotografia, ora, sapendo che la mia fotografa è Aurora Bernardinello, notate qualcosa?
Pps. Che si sappia, l'ho scoperta io!
Ppps. Ma lo sapete che c'è anche il Fans club? Come no? Sapevatelo!

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate, ché solo nello scambio c'è ricchezza per entrambi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget