Forse non essenzialmente io, ma io

La mia foto
Bologna (itinerante), Bo, Italy
Nato a Taranto il 6 maggio nel segno del Toro. Il Giallo del collettivo Shingo Tamai, cialtrone poliedrico, dilettante eclettico, onnivoro relazionale, sempre in cerca di piaceri, di vezzi, di spunti e di guerre perse in partenza. L'idea di comparire in questi termini sulla rete è nata da un brainstorming con un amico, Leonardo Chiantini, qualunque fortuna possa avere il suo primo "quaderno di appunti" virtuale, è a lui che vanno i suoi ringraziamenti.
Benvenuti e buona lettura.
Ps. Aggiungetemi su Facebook e, con lo pseudonimo andrelebrogge, su Twitter

mercoledì 7 settembre 2011

Frivolezza del giorno - Vademecum semiserio del lavoro creativo anche conosciuto come orgia o stupro mentale


A cura del dott.granfigl.diputt. Andrea Broggi

1) Comunicare le informazioni principali che si possiedono di tutto ciò che riguarda l’oggetto/soggetto del comunicato

2) Contrariamente a quanto potrebbe sembrare il punto uno non è irrilevante

3) Se si ha in mente un punto di vista creativo da comunicare all’utente, non siate timidi nel farlo presente

4) Esser chiari nell’esposizione del prodotto che si vuole aiuta non solo a sentirsi più svuotati, ma anche a esser soddisfatti successivamente del lavoro svolto dai comunicatori in fase di creazione

5) Non esiste la parola “abbastanza” nell’elargire informazioni, nemmeno l’espressione “non ho tempo per dilungarmi”

6) Chi scrive comunicati o prepara la grafica non è Dio, ma solo la sua espressione terrena, va da sé quindi la sua fallacia che però si chiamerà distrazione

7) Lamentarsi del prodotto finito solo dopo averlo ricevuto rende più puntuale il servizio futuro, ma nella fattispecie potrebbe essere utile quanto cercare l’acqua da una sedia

8) Ci si può accontentare solo in due casi, di fronte a un limite umano o di fronte alla mancanza di tempo, la stupidità è da considerarsi un limite umano

9) È sempre troppo tardi quando ci si dimentica di riferire qualcosa a un creativo, ma è meglio ricevere la maledizione di Montezuma e riferire tardivamente, che un legno sul groppone per aver provveduto a farlo a lavoro finito  

10) Prima di inviare la richiesta rileggere dal punto uno

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate, ché solo nello scambio c'è ricchezza per entrambi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget