Forse non essenzialmente io, ma io

La mia foto
Bologna (itinerante), Bo, Italy
Nato a Taranto il 6 maggio nel segno del Toro. Il Giallo del collettivo Shingo Tamai, cialtrone poliedrico, dilettante eclettico, onnivoro relazionale, sempre in cerca di piaceri, di vezzi, di spunti e di guerre perse in partenza. L'idea di comparire in questi termini sulla rete è nata da un brainstorming con un amico, Leonardo Chiantini, qualunque fortuna possa avere il suo primo "quaderno di appunti" virtuale, è a lui che vanno i suoi ringraziamenti.
Benvenuti e buona lettura.
Ps. Aggiungetemi su Facebook e, con lo pseudonimo andrelebrogge, su Twitter

venerdì 3 giugno 2011

Gaza

F. Tinti - Dove giocavo con le spighe


Era sempre estate
dove giocavo con le spighe
piccoli cuori di papaveri rossi
in un mare color dell'oro
in cui sparire immersi
nuotando con la testa nell'aria
inseguendoci l'un l'altro.

Non ci son più bambini, ora,
dove giocavo con le spighe
né più alcun oro,
ma terra e pietre e silenzi.
Solo i piccoli cuori rossi vegliano ancora,
resti di umani
che attendono la prossima semente.

Ps.
Altre foto di Federica Tinti potete trovarle qui

2 commenti:

  1. bella poesia davvero, bella anche la foto

    RispondiElimina
  2. Grazie per il tuo passaggio e per le tue gentili parole!
    A presto!
    A.

    RispondiElimina

Commentate, ché solo nello scambio c'è ricchezza per entrambi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget