Forse non essenzialmente io, ma io

La mia foto
Bologna (itinerante), Bo, Italy
Nato a Taranto il 6 maggio nel segno del Toro. Il Giallo del collettivo Shingo Tamai, cialtrone poliedrico, dilettante eclettico, onnivoro relazionale, sempre in cerca di piaceri, di vezzi, di spunti e di guerre perse in partenza. L'idea di comparire in questi termini sulla rete è nata da un brainstorming con un amico, Leonardo Chiantini, qualunque fortuna possa avere il suo primo "quaderno di appunti" virtuale, è a lui che vanno i suoi ringraziamenti.
Benvenuti e buona lettura.
Ps. Aggiungetemi su Facebook e, con lo pseudonimo andrelebrogge, su Twitter

lunedì 27 giugno 2011

Soundmagazine.it - Naked truth - Shizaru

Anche chi non conosce nulla della cultura giapponese, ricorderà senza nessuna fatica le “Tre scimmiette sagge” che apparentemente sembrerebbero simboleggiare uno stato omertoso del vivere, ma in realtà rappresentano i tre modi del vivere correttamente: Mizaru” “non vedere il male”, “Kikazaru” “non sentire il male” e “Iwazaru” “non parlare del male”; a queste non è poi così raro trovarne accostata una quarta “Shizaru” “non fare del male”.

Ed è proprio dal nome di quest’ultima dei quattro saggi primati, che il gruppo polistrumentale dei fenomenali Naked truth - Lorenzo Feliciati (basso), Roy Powell (piano e tastiere), Cuong Vu (trombettista), Pat Mastelotto (batterista) - trae spunto per il titolo del suo album pubblicato il 3 giugno scorso dall’etichetta Rare Noise Records e distribuito da Cargo/Good Fellas. Un gruppo autoriale che non ha bisogno di presentazioni viste le rispettive collaborazioni internazionali con artisti del calibro di Pat Metheny, King Crimson,  Laurie Anderson e David Bowie e che in questo progetto musicale, prodotto da Feliciati, mette tutta la sua sagacia musicale anche nella ricercatezza delle miscelazioni jazz misurata a distorsioni e sintetizzatori elettronici.

Un lavoro che stupirà senza fatica alcuna la maggior parte dei palati più raffinati e che al tempo stesso incuriosirà i meno abituati al genere compositivo; in questa degustazione si troverà il godimento che solo artisti di questa qualità possono offrire, quel godimento che tutti ricercano al di là della personale raffinatezza. Sono pronto a giurarvelo, questa è la “nuda verità”.
Buon ascolto!

Ps. Ringrazio Valentina e Soundmagazine per l'opportunità!

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate, ché solo nello scambio c'è ricchezza per entrambi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget