Forse non essenzialmente io, ma io

La mia foto
Bologna (itinerante), Bo, Italy
Nato a Taranto il 6 maggio nel segno del Toro. Il Giallo del collettivo Shingo Tamai, cialtrone poliedrico, dilettante eclettico, onnivoro relazionale, sempre in cerca di piaceri, di vezzi, di spunti e di guerre perse in partenza. L'idea di comparire in questi termini sulla rete è nata da un brainstorming con un amico, Leonardo Chiantini, qualunque fortuna possa avere il suo primo "quaderno di appunti" virtuale, è a lui che vanno i suoi ringraziamenti.
Benvenuti e buona lettura.
Ps. Aggiungetemi su Facebook e, con lo pseudonimo andrelebrogge, su Twitter

lunedì 28 settembre 2009

Jerome Klapka Jerome - Tre uomini in barca (per tacere del cane)

Titolo originale: Three men in a boat (To say nothing of the dog)
Autore: Jerome Klapka Jerome
Anno 1987 (pubblicato in Italia)
Edizione: Oscar Classici Mondadori
Pagine: 243

Va specificato, prima di trattare di questo esilarante libro, che passando la mia vita in viaggio e non in senso metafisico (per lo meno non in questo caso) ma proprio fisico, la maggior parte delle mie letture avvengono e si esauriscono proprio nelle carrozze di treni, sui sedili di autobus, pullman, aerei e quant'altro.
Se vivete in viaggio o se avete una mente viaggiante o, ancora, se amate i libri ben scritti che parlino di massimi sistemi, di amicizia di frivolezze e di risate, dovete leggere questo classico della letteratura inglese.


I tre personaggi protagonisti di questa breve gita in barca, vi condurranno in un meraviglioso mondo che ognuno di voi conosce a menadito, quello delle chiacchiere tra amici che trasformano qualunque discorso in una trattazione filosofica, in cui son ben miscelate l'ironia e l'argomentazione scientifica. Tutto è intervallato dal susseguirsi di marachelle e di tacite elucubrazioni del cane più straordinario della letteratura, Montmorency, un irriverente fox terrier (a mio parere superiore di gran lunga a quegli intelligentoni da televisione di RinTinTin e Lassie).
La genialità di Jerome vi porterà molto oltre la vostra immaginazione e, prestate attenzione, salvo che siate disinteressati nel mostrarvi sghignazzanti ad occhi estranei, accostatevi alle sue pagine nella quiete della vostra camera, dove la solitudine vi impedirà di apparire come "lo zimbello che ride con un libro in mano" agli occhi dei posteri.


Lettura deliziosa, per lettori in cerca di ironia in movimento.
Buona lettura.

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate, ché solo nello scambio c'è ricchezza per entrambi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget