Forse non essenzialmente io, ma io

La mia foto
Bologna (itinerante), Bo, Italy
Nato a Taranto il 6 maggio nel segno del Toro. Il Giallo del collettivo Shingo Tamai, cialtrone poliedrico, dilettante eclettico, onnivoro relazionale, sempre in cerca di piaceri, di vezzi, di spunti e di guerre perse in partenza. L'idea di comparire in questi termini sulla rete è nata da un brainstorming con un amico, Leonardo Chiantini, qualunque fortuna possa avere il suo primo "quaderno di appunti" virtuale, è a lui che vanno i suoi ringraziamenti.
Benvenuti e buona lettura.
Ps. Aggiungetemi su Facebook e, con lo pseudonimo andrelebrogge, su Twitter

giovedì 30 maggio 2013

Soundmagazine.it - Weird - Desert love for lonely graves

Dieci giorni per cercare l'ispirazione adeguata, per scoprire improvvisamente di averla sempre avuta sotto gli occhi: Dark was the sky, cold was the rain, prima traccia di Desert love for lonely graves  dei romani Weird, che tradotta potrebbe suonare all'incirca come: scuro era il cielo, fredda la pioggia; niente di più adeguato in una notte come questa illuminata a lampi, rombante di tuoni.
E' un'opera prima, eppure non si può non notare la piacevolezza con cui scivola addosso, la facilità con cui le linee new wave amplificate e distorte avvolgono e catturano, fino a diventare anche psichedelia. I testi anglofoni, le armonie shoegaze, senza che io possa davvero spiegarmi - e spiegarvi - il motivo, raccontano in musica le immagini di un film di Danny Boyle, ma più che uno di quelli in cui il mondo è esploso - o è sul punto di esplodere - e un'orda di similzombi impazziti infesta le strade, la sceneggiatura si regge sulle relazioni di personaggi disperati, loro sì sul punto di espodere, in una specie di Trainspotting più maturo, emozionale e meno rincoglionito dalle droghe.


Bello, davvero. Se chi ben comincia è a metà dell'opera, Il buon giorno si vede dal mattino e se conoscete altri proverbi adatti al caso aggiungeteli, allora questi ragazzi, dall'alto della freschezza sognante di Desert love for lonely graves, promettono davvero bene.
Buon ascolto!
 
Ps. Ringrazio Valentina e Soundmagazine per l'opportunità.

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate, ché solo nello scambio c'è ricchezza per entrambi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget