Forse non essenzialmente io, ma io

La mia foto
Bologna (itinerante), Bo, Italy
Nato a Taranto il 6 maggio nel segno del Toro. Il Giallo del collettivo Shingo Tamai, cialtrone poliedrico, dilettante eclettico, onnivoro relazionale, sempre in cerca di piaceri, di vezzi, di spunti e di guerre perse in partenza. L'idea di comparire in questi termini sulla rete è nata da un brainstorming con un amico, Leonardo Chiantini, qualunque fortuna possa avere il suo primo "quaderno di appunti" virtuale, è a lui che vanno i suoi ringraziamenti.
Benvenuti e buona lettura.
Ps. Aggiungetemi su Facebook e, con lo pseudonimo andrelebrogge, su Twitter

martedì 30 aprile 2013

Shingo Tamai - Dei O Demoni - Carne e acciaio

"Hiroshi si portò una manica del vestito alla bocca e si rialzò con lentezza cercando di riprendere il controllo del proprio respiro. Si incamminò, sempre con il volto coperto dalla manica, seguendo la pendenza del terreno per orientarsi. I suoi passi facevano un rumore molliccio, contro quella melma. Si fermò quando col piede urtò qualcosa. Una specie di istinto gli suggerì, anzi, gli gridò di non guardare. Hiroshi chinò la testa con lentezza, come se si sentisse costretto a disobbedire da qualche forza più grande di lui. Ai suoi piedi un braccio umano abbandonato in quella poltiglia. Era bruciato, in parte sciolto. Semidigerito

Quattro giorni, tanti ne son passati dalla presentazione che io e gli altri Shingi abbiamo fatto il 26 Aprile al Napoli Comicon 2013.
Oggi, anche se in realtà avrei già dovuto farlo ieri, è ufficiale, Carne e Acciaio, secondo volume della saga di Dei o Demoni è uscito. 

Qui potrete trovare qualcosa di interessante per titillare le vostre papille in attesa del nuovo tomo. 
Non chiamatela Fanfiction, finireste per non credere ai vostri occhi.
Shingo Tamai Giallo vi augura buona lettura.

Carne e acciaio - Società Editrice La Torre 

4 commenti:

  1. Ho acquistato, ho letto, ho finito...il tutto in un solo giorno. Dal che si evince che il libro mi è piaciuto assai (e, diciamola tutta, che ero in ferie, sennò col piffero che potevo stare spaparanzata tutto il giorno...). Bravi Shinghi, state andando in salita, nel senso buono eh... La caratteristica più interessante del secondo libro è una forte e gradevolissima omogeneità di scrittura, grazie alla quale il libro scorre come pensato da un sacco di cervelli ma scritto da una mano sola. Pluralità nell'uno insomma...plotiniano ed efficace!! Non spoilero e me ne vo, le tante curiosità a voce...ma prima ancora un applauso e la raccomandazione di lettura a tutti quelli che oltre ai robottoni amano anche una buona scrittura e una notevole dose di fantasia e creatività! Fede Guidi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fede!
      Grazissime per le parole e per il tempo dedicato alla scrittura e al commento, che, tra l'altro, traduce quella modalità che ci eravamo prefissati di raggiungere sin dall'inizio!
      Viva e a presto!
      A.

      Elimina
  2. Letto in pochi giorni..uno di quei romanzi che ti lasciano un vuoto quando l'hai finiti e ti viene subito voglia di riniziare a leggerlo..la caratterizzazione di Hiroshi è meravigliosa...Bravi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, grazie mille per il tempo che hai trascorso sul libro e per il tempo che hai dedicato a scrivermi!
      Spero al più presto di poter informare sulle prime date di presentazione.
      Buon venerdì e a presto!
      A.

      Elimina

Commentate, ché solo nello scambio c'è ricchezza per entrambi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget