Forse non essenzialmente io, ma io

La mia foto
Bologna (itinerante), Bo, Italy
Nato a Taranto il 6 maggio nel segno del Toro. Il Giallo del collettivo Shingo Tamai, cialtrone poliedrico, dilettante eclettico, onnivoro relazionale, sempre in cerca di piaceri, di vezzi, di spunti e di guerre perse in partenza. L'idea di comparire in questi termini sulla rete è nata da un brainstorming con un amico, Leonardo Chiantini, qualunque fortuna possa avere il suo primo "quaderno di appunti" virtuale, è a lui che vanno i suoi ringraziamenti.
Benvenuti e buona lettura.
Ps. Aggiungetemi su Facebook e, con lo pseudonimo andrelebrogge, su Twitter

mercoledì 18 dicembre 2013

Franco Calandrini - Corpi estratti dalle macerie

Titolo originale:
Autori: Franco Calndrini
Anno 2013
Edizione: Quarup
Pagine: 67
"Ci sono cose che si possono dire e altre solo pensare. Invertire il loro ordine naturale solitamente sconvolge l'ecosistema domestico."

Esistono, come si sa, libri il cui scopo è far esplodere la loro stessa realtà.
E’ una loro caratteristica naturale, le idee che contengono sono bombe a orologeria il cui innesco è negli occhi di chi legge e i loro autori ne sono consapevoli, chi più, chi meno.
Esistono poi, anche autori, che come fossero minatori post moderni con tanto di scafandri e piccoli fari di profondità montati sul casco, imbracciano la penna come un piccone, a volte, i migliori, i più audaci, come un candelotto di dinamite.

giovedì 12 dicembre 2013

Nichilismo del giorno

La verità è che per lo Stato non è importante per cosa si manifesti, ma chi manifesta.
Non serve altro per sapere già all'origine, sempre, come comportarsi


martedì 10 dicembre 2013

Mentre il mondo cade a pezzi io compongo nuovi spazi. Ovvero: ritorno all'ovile.

E' evidente che il titolo, tratto parzialmente da un noto stornello della contemporanea musica leggera italiana, abbia come unico scopo quello di farmi insultare, una specie di mea culpa che in tutta evidenza possa far comprendere quanto il silenzio di queste settimane sia stato effettivamente troppo e anche, tutto sommato, non voluto. 

A ogni modo mentre avete continuato a trastullarvi e titillarvi ben benino, ché si sa dove c'è gusto non c'è perdenza, il mondo attorno a voi s'è messo a viaggiare sodo: già solo negli ultimi due giorni si è avuta la combo: elezione del Sindaco del PD / poliziotti che fanno comunella co' Rivoluzionari, ché a questo punto deduco debbano essere più simpatici dello studente medio, visto che davanti a loro alcuni agenti delle forze dell'ordine miste hanno deciso di scappellarsi, inteso come togliersi il cappello - casco - e non mostrargli la cappella, gesto guascone senza dubbio, ma fraintendibile e, invece, normalmente con gli studenti usano il crik per potenziargli le funzioni anali - ché uno avrebbe voluto usare il termine scapocchiare, per fare un più serrato gioco di parole, ma poi su internet la prima pagina del verbo è questa e allora pensa che sia meglio evitare il rischio di mettere tutto in burla, che non sta nemmeno bene dopotutto.
Fortunatamente non sono del PD, ché io non lo so nemmeno cosa sono, sfortunatamente sono italiano e quindi mi puppo/erò entrambe le giochesse.

Ma questo è solo un antipasto. La verità è che stiamo aspettando Nymphomaniac di Lars e The desolation of Smaug di Jackson e l'attesa ci ha fatto dimenticare di scrivere. O forse no e il motivo è solo che sono stronzo. [attenzione quest'ultima immagine può suscitare perplessità e/o disgusto]

Ps. Nella diapositiva, elettori Civatiani del Pd festeggiano le primarie abbracciando i Renziani.
Notare la finnacchia scoperta a causa della loro propensione alla lascivia sodomitica.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget